villa monastero varenna italian villa vojagon

14

Mar
2018

VARENNA | Villa Monastero

Posted By : Alessandro/ 2535 0

Villa Monastero è il tesoro di Varenna, lo scrigno pronto ad aprirsi e svelare tutte le sue meraviglie. Sei pronto? Partiamo!

TUTTE LE INFO UTILI

  • Dove si trova: Via Polvani 4, Varenna
  • Quanto costa l’ingresso ai giardini: 8€ intero, 5€ ridotto (bambini fino a 11 anni gratis)
  • Quanto costa l’ingresso cumulativo ai giardini e alla Casa Museo: 10€ intero, 7€ ridotto (bambini fino a 11 anni gratis)
  • Come si arriva: in auto (parcheggio proprio di fronte all’ingresso), via lago con taxi boat
  • In quanto tempo si visita: 2 ore circa
  • Quando: il periodo migliore è senza dubbio la primavera per godere al massimo dei giardini
  • Orari: variano in base alla stagione. Per queste e tutte le ulteriori info su riduzione costi e servizi premi qui
  • E’ fruibile per i disabili? Parzialmente
  • Ingresso animali: consentito
la_vera.lu vojagon

la_vera.lu

Villa Monastero Varenna

Le origini cistercensi

Villa Monastero si affaccia sul lago dal dodicesimo secolo ma non è sempre stata come la conosciamo oggi. Il suo nome è anche la sua funzione originale, ovvero quella di monastero: per la precisione di Monastero Femminile Cistercense. Resterà un luogo di culto fino al sedicesimo secolo, momento della sua soppressione, per poi venire acquistata dalla famiglia valsassinese dei Mornico, che la ristruttura e la trasforma iniziando a porre le basi di quella che è la forma attuale.

villa monastero varenna vojagon sala fermi como lake vojagon
giardini villa monastero varenna italia lago di como

L’era di Walter Kees – Villa Monastero Varenna

La proprietà passò di mano in mano fino ad arrivare all’uomo che le diede l’aspetto attuale: l’industriale Walter Kees, un uomo di origini tedesche che qui fissò la sua dimora. Importanti lavori di restauro avvennero tra il 1897 e il 1909, lavori che coinvolsero anche il giardino, che venne ampliato. Fu proprio in questi anni che Villa Monastero assunse lo “stile eclettico” che la contraddistingue. Vennero creati la loggia a tre archi che sostiene il terrazzo vista lago, le fontane, vennero definite ed arredate le sale che oggi compongono la casa museo. Con una storia del tutto simile a quella che abbiamo visto in questo articolo per Villa Carlotta, a Tremezzo, nel 1918 lo Stato Italiano la requisisce al proprietario, per poi venderla al naturalista milanese di origini svizzere Marco De Marchi.

villa monastero varenna vojagon frontelago como lake itaaly
giardini villa monastero varenna italy

Dai De Marchi a centro congressi scientifico-culturali – Villa Monastero Varenna

Dalla fine dell’ottocento Villa Monastero divenne un luogo d’incontro molto frequentato da importanti personalità italiane e straniere. La famiglia De Marchi donò il complesso nel 1939 affinché diventasse un bene di pubblico utilizzo. Nel 1940 aprì il giardino, nel 1953 prese forma il centro congressi, luogo di discussione, corsi, conferenze di carattere scientifico-culturale. Sono diversi i premi Nobel che qui hanno tenuto loro lezioni e convegni, tra i quali spicca su tutti Enrico Fermi. La gestione del bene passa nel 1996 alla provincia di Lecco, che lo acquista nel 2009. Tra il ’96 e il 2009 viene istituita la Casa-Museo, che da allora è completamente visitabile. Quante sono le sale che la compongono? Come sono arredate?

giardini villa monastero varenna italian villa como lake vojagon
giardini villa monastero varenna italian villa vojagon

Le sale al piano terra – Villa Monastero Varenna

Sono 14 le sale che compongono il complesso, a partire dall’atrio dove troviamo il fantastico scalone ispirato a quello della biblioteca di Lipsia, città natale di Kess. Al piano terra ci attendono la Sala Nera, La Sala Rossa, che deve il nome alla tappezzeria che la ricopre, la Sala del Biliardo, il Salottino Mornico, in cui sono conservati e restaurati mobili e opere appartenuti ai vari proprietari che rispecchiano soprattutto lo stile eclettico nordico di Kess. A fare eccezione la Sala Fermi: intitolata al famoso fisico, che qui ha tenuto diverse lezioni, è uno spazio ricavato da ciò che resta dell’antica struttura del monastero inglobato dalle varie ristrutturazioni della villa. Saliamo ora al piano di sopra, sotto lo sguardo attento dei busti del compositore Bach, del fisico Von Helmotz, del filosofo Kant e dell’architetto scultore A. Schlüter.

villa monastero varenna vojagon la sala rossa como lake italia italy

Le sale al primo piano – Villa Monastero Varenna

Al piano superiore troviamo la Sala del Consiglio e la Camera Padronale da cui si accede a uno dei luoghi più caratteristici del sito, il cosiddetto Bagno di Re Faruk, così chiamato per via dell’aspetto e delle decorazioni orientaleggianti. Fatto costruire da Kess, disponeva di un impianto di riscaldamento dell’acqua e dei bocchettoni trasportavano all’interno della stanza aria calda. L’impianto di fattura tedesca è  tutt’ora funzionante! Si attraversano poi il Salottino Orientale, la Sala della Musica, la Camera Sud-Est e la Biblioteca Polvani. E’ da questa in particolare che si può godere del panorama sui monti lariani, sul lago, ma sopratutto sui fantastici giardini. Ed è lì che stiamo per arrivare…

villa monastero varenna vojagon bagnno re tubruk como lake italy

I giardini – Villa Monastero Varenna

La villa è posta in posizione leggermente defilata rispetto al borgo di Varenna, che abbiamo scoperto in questo articolo. Gode però dello stesso fantastico clima che ha reso possibile la prolificazione e la crescita di una considerevole collezione di piante e fiori. I giardini di Villa Monastero si sviluppano per ben 2 km di costa, dai confini del borgo fino a Fiumelatte, e ospitano specie botaniche provenienti da tutto il mondo. Spettacolari i giochi di prospettive, colori, profumi, installazioni trasformano il luogo in un paradiso per gli appassionati (ma soprattutto le appassionate) di Instagrammabilità e fotografia in generale. Anche in questo caso dobbiamo tutto a Walter Kess, che si impegnò per ampliare e migliorare sempre di più, con l’inserimento di piante rare, la biodiversità e la bellezza del giardino che dà il suo meglio nei mesi primaverili. Fa quasi venire voglia di sognare un servizio fotografico o addirittura un matrimonio. E’ possibile?

villa monastero varenna vojagon
giardini villa monastero varenna italian villa vojagon lago di como

Matrimoni, mostre, servizi fotografici, eventi – Villa Monastero Varenna

Ebbene sì. Se quello a cui stai pensando è un matrimonio (civile) da sogno, se stai cercando il set e la location perfetta per uno dei giorni più importanti della tua vita sappi che Villa Monastero è a tua disposizione. Ma non solo matrimoni… anche lo spazio espositivo è a disposizione per chi volesse organizzare mostre, così come diverse sale per convegni e i giardini per shooting fotografici. Tutte le info e i costi sono reperibili sul sito ufficiale a questo link .

giardini villa monastero varenna ville più belle del lago di como vojagon

E’ difficile lasciare Villa Monastero, specie se la si sta visitando in una calda giornata di fine primavera, avvolti tra le luci, i colori e i profumi del giardino, i panorami mozzafiato dalle finestre e il terrazzo ma dobbiamo ripartire, pronti a scovare e raccontarvi un’altra meraviglia del nostro fantastico paese,  sempre e solo su Vojagon.it!

ARTICOLI CORRELATI:

Administrator

Scrivo, leggo, viaggio, suono, e poi riscrivo rileggo risuono e riviaggio ancora

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.